La flora in Argentina: ricchezza immensa

In Argentina, la natura, è la vera padrona del territorio. La presenza di alberi meravigliosi e imponenti rende questa terra particolare dal punto di vista floreale.

Le essenze più originali

In Argentina sono presenti alcune delle essenze più rare ed originali che vengono impiegate nel mondo dei parquet, come è possibile vedere su parquet-laminati.it, a partire dall’eucalipto, un legno molto apprezzato per la sua varietà di colore e per il suo profumo. Le piante di questo paese, però, oltre ad essere bellissime, hanno tutte delle caratteristiche particolari.

L’Ombù che si trova nella Pampa, ad esempio, raggiunge dimensioni notevoli ma in realtà non è una pianta, è un’erba. Il Ceibo, invece, fa dei meravigliosi grappoli di fiori rossi che da cilindrici, al momento di sbocciare, diventano conici. Questo è il fiore nazionale argentino.  La pianta di Jacarandà, invece, presente anche in alcune zona dell’Africa, Asia, Iran e Australia, fiorisce a novembre e regala delle meravigliose macchie colore viola.

Tra le piante a noi sconosciute c’è il Palo Borracho, letteralmente tronco ubriaco. Questo nome si deve alla sua forma che ricorda la pancia di un ubriacone. Nella versione adulta, il tronco è fornito di grosse spine e la sua forma cambia per immagazzinare acqua. Quando fiorisce riempie le città di fiori bianchi o rosa e dal suo frutto si ricava una fibra vegetale utilizzata per le imbottiture. Il Lapacho Rosado, invece, è esile ma quando fiorisce si riempie di piccole campanule rosa. Dalla corteccia viene anche ricavato un tè che non ha un sapore molto gradevole, ma si dice abbia molte proprietà curative.

Le piante di casa nostra

Ci sono alcune piante che siamo abituati a vedere anche nelle nostre città o nelle nostre case ma, forse, non ne conosciamo la provenienza come, ad esempio la Stella di Natale o Euforbia. Questa arriva nelle nostre case sotto forma di piccole piantine, ma in natura questa pianta supera i due metri. Anche il Tilo (che noi conosciamo come tiglio) è molto apprezzato in Argentina in particolare per l’infuso che si ricava dai suoi fiori. È molto diffuso come digestivo dopo cena e viene servito normalmente in qualsiasi casa. Altra pianta che adorna le nostre case è il Ficus che costringiamo a vivere negli ambienti chiusi, ma in Argentina vive all’aperto e supera tranquillamente i due metri di altezza, senza che nessuno si preoccupi delle foglie che cadono. Altra pianta di cui condividiamo la conoscenza con l’Argentina è l’Agapanthus che regala infiorescenze di lunga durata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *