Preparare un dolce tipico argentino: il dulce de leche

Le origini del dolce di latte

Il dulce de leche, che tradotto vuol dire dolce di latte, viene fatto in casa è una specialità tipicamente argentina, un dolce della tradizione che viene fatto assaggiare a tutti i turisti stranieri. Gli argentini lo considerano il dolce nazionale; sul quale circolano molte leggende in merito alla sua creazione; dalla leggenda che racconta di una domestica di Juan Manuel de Rosas, che governò l’Argentina nell’800 che per un errore di cucina creò senza volere il dulce de leche. In verità di questo dolce si hanno già tracce risalenti al suo uso in cile nel 1620, quindi pare confermato da varie documentazioni dell’epoca che il luogo di origine di questo dolce è il Cile.

Dulce de leche: diffuso in tutti i Paesi dell’America Latina

Questo dolce argentino è conosciuto anche in tutti i Paesi limitrofi all’Argentina; viene preparato in Uruguay, nel sud del Brasile e in tutta l’America Latina. Il dolce di latte in altri paesi però viene chiamato con altri nomi,  compre esempio Cajeta in Messico, manjar blanco in Perù, Cile, e Ecuador o arequipe in Colombia, e Venezuela; facile da fare e da conservare, viene usato per farcire torte, biscotti, crepes, budini e altri dolci, cosi come in Europa ad esempio si usa la pasta di zucchero per decorare e farcire le preparazioni di pasticceria.

INGREDIENTI:

2 litri di latte intero.
500 gr. di zucchero.
1 stecca di vaniglia.
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio.
PREPARAZIONE:
Mettere il latte in una pentola fonda e antiaderente. Aggiungere lo zucchero e la stecca di vaniglia tagliata. Mescolare di tanto in tanto e aggiungere il bicarbonato, che serve per dare il colore. Cuocere a fuoco lento a fiamma bassa, mescolare ogni tanto con cucchiaio di legno. Quando inizia a bollire, bisogna mescolare continuamente perché non si attacchi al fondo della pentola, la cottura deve durare circa due ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *