Proprietà dell’olio essenziale di lavanda: un ottimo rimedio per tutto

Il panorama degli oli essenziali è pressoché sterminato e vanta innumerevoli varianti in grado di stimolare ed accrescere il benessere di qualsivoglia individuo. Fare una scelta piuttosto che un’altra non compromette la propria ricerca di uno stato di quiete e di pace; anzi, la varietà alla base di questa categoria permette di variare in qualunque caso senza soluzione di continuità. Con l’olio essenziale di lavanda, il discorso non cambia poiché ci si trova ad avere a che fare con un prodotto dotato di incredibili peculiarità benefiche ed è l’ideale per riequilibrare il proprio fisico sia in un senso che nell’altro. Un po’ come nel caso dell’olio CBD, ideale per stare meglio e non avere forme di stress o di ansia altamente debilitanti.

Un focus sulle proprietà dell’olio essenziale di lavanda

Una delle principali peculiarità dell’olio essenziale di lavanda sta nella sua capacità nel riuscire a proteggere il diretto interessato dai danni neurologici. Stress, ansia, depressione ed emicranie vengono contrastate con efficacia grazie ad un’azione incisiva estremamente performante. Inoltre, un prodotto naturale come l’olio essenziale di lavanda non comporta degli effetti collaterali di alcun tipo che, magari, si potrebbero riscontrare con l’uso di farmaci sintetici.

Un’altra peculiarità dell’olio essenziale di lavanda riguarda l’azione di contrasto contro gli effetti del diabete. Secondo determinati studi, riesce persino ad invertirlo in modo naturale e per nulla invasivo. A ciò poi si aggiunge un’attività di supporto per la funzione cerebrale capace, tra le altre cose, di curare persino la malattia di Alzheimer

Ampiamente noto l’olio essenziale di lavanda anche per le sue proprietà antimicrobiche. Per secoli l’olio di lavanda è stato usato per prevenire varie infezioni e combattere i disturbi batterici e fungini. In effetti, sono stati condotti quasi 100 studi che stabiliscono gli effetti positivi relativi a questo beneficio che l’uso costante dell’olio di lavanda può darci. La ricerca mostra che l’olio di lavanda accelera la guarigione di ustioni, tagli, graffi e ferite e gran parte di questi positivi effetti sono dovuti ai suoi composti antimicrobici.

Grazie alle sue caratteristiche antimicrobiche e antiossidanti, la lavanda essenziale miscelata con un olio vettore (come cocco, jojoba o olio di vinaccioli) può esercitare profondi benefici effetti sulla pelle.
L’uso di olio di lavanda per via topica può aiutare a migliorare un certo numero di situazioni negative della pelle, dalle piaghe alle reazioni allergiche, dall’acne e dalle macchie senili. Le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti aiutano ad alleviare le condizioni di stress della pelle e aiutano a invertire i segni dell’invecchiamento.

Alcuni studi dimostrano anche che l’olio di lavanda, insieme ad altri oli essenziali come il timo, il rosmarino e il legno di cedro, può migliorare significativamente l’alopecia areata e la perdita dei capelli quando massaggiati giornalmente sul cuoio capelluto. 

I radicali liberi, come le tossine, le sostanze chimiche e le sostanze inquinanti, sono senza dubbio il fattore di rischio più pericoloso e più comune per ogni malattia che colpisce oggi gran parte delle persone. I radicali liberi sono responsabili dell’indebolimento del sistema immunitario e possono causare danni incredibili.

La risposta naturale del corpo al danno dei radicali liberi è la creazione di enzimi antiossidanti – specialmente il glutatione, la catalasi e la superossido dismutasi (SOD) – che impediscono a questi radicali liberi di causare i loro danni tipici. Sfortunatamente, il nostro corpo può diventare carente di antiossidanti se il carico dei radicali liberi è abbastanza grande, cosa che è divenuta relativamente comune specie per quelle persone che hanno una cattiva alimentazione o forti esposizioni alle tossine.
Per fortuna, l’olio essenziale di lavanda è un antiossidante naturale che funziona per prevenire e invertire questi effetti negativi. Uno studio del 2013 pubblicato su Fitomedicina ha scoperto che l’olio di lavanda può aumentare l’attività degli antiossidanti più potenti del corpo: glutatione, catalasi e SOD. Studi recenti hanno indicato risultati simili, concludendo che la lavanda ha attività antiossidante e aiuta a prevenire o invertire lo stress ossidativo.

L’olio di lavanda è un grande profumo per donne e uomini. Si può provare ad aggiungere olio puro direttamente alla tua pelle, oppure si può diluire l’olio in acqua o con un olio vettore per un profumo più sottile.
Se si desidera strofinare l’olio direttamente sulla pelle, basta provare ad aggiungere 2-3 gocce nei palmi delle mani e poi a strofinare le mani. Quindi strofinare l’olio direttamente sulla pelle o sui capelli. Inoltre, si può anche provare a usare 2 gocce di olio di lavanda aggiunto ad un flacone spray con circa mezza tazza d’acqua. Basta scuotere il flacone spray per poi spruzzare quello che si vuole

Allo stesso modo in cui si usa l’olio di lavanda come profumo, si può usare in casa come un deodorante per ambienti, esso è naturale e privo di sostanze tossiche. Lo si può usare spruzzandolo in giro per la casa o si può provare a usare i diffusori. Per creare un’atmosfera rilassante nella tua camera da letto prima di addormentarsi, basta provare a spruzzare l’olio di lavanda e la miscela di acqua direttamente sulle lenzuola o sul cuscino.

Al momento dell’acquisto dell’olio essenziale di lavanda è bene assicurarsi di scegliere un un marchio di alta qualità. Un olio di lavanda ottenuto da piante di montagna ed estratto in modo artigianale normalmente è di altissimo livello qualitativo. Più è alto il livello qualitativo più è alto il potenziale del livello terapeutico. 

Quando si è afflitti da raffreddore o influenza, per liberare le vie respiratorie e favorire la guarigione è possibile fare i fumenti. Molto semplicemente basta mettere in una bacinella d’acqua calda due gocce di olio essenziale e inalarne i vapori. Ancora può essere un ottimo rimedio nella prevenzione dei pidocchi. Basta spalmare due gocce di olio di lavanda sui cappelli dei bambini. Usato al mattino prima di recarsi a scuola. Oppure ancora può essere usato anche nello shampoo. Insomma, l’olio essenziale di lavanda così come l’olio CBD consente di godere di notevoli livelli di benessere a tutto spiano e senza alcun tipo di limite dettato da questo o quell’altro fattore.

Clicca qui per saperne di più sui benefici dell’olio CBD insieme all’olio essenziale di lavanda

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*